Venerdì, 6 Agosto 2021

Dolci prodotti con ingredienti scaduti, appello dei carabinieri ai commercianti: "Restituiteci quello che avete comprato"

Arancine, cornetti e molti altri prodotti da forno venivano prodotti in uno stabilimento "fantasma" che è stato scoperto dai militari dell'Arma a Comitini

Dopo la scoperta e il sequestro di quintali di generi alimentari scaduti, in uno stabilimento "fantasma" - che si occupava della produzione di prodotti dolciari e di rosticceria - a Comitini, i carabinieri lanciano un appello ai commercianti che hanno acquistato i prodotti potenzialmente pericolosi per la salute.  “Siamo alla ricerca – dice, ai microfoni di AgrigentoNotizie, il capitano Lugi Pacifico che è il comandante della compagnia carabinieri di Canicattì -  degli operatori commerciali che si rifornivano in questo stabilimento 'fantasma' ed a loro chiediamo di restituire o di provvedere a distruggere, dandocene notizia, i generi alimentari comprati”.

Scoperto stabilimento dolciario abusivo, sequestrati generi alimentari scaduti e mal conservati: un arresto

Sui potenziali rischi per la salute pubblica, delle materie utilizzare nella produzione dei semi lavoratori che l’azienda forniva ad un’ampia rete di distributori, perlopiù bar, pasticcerie e panifici - nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nella caserma “Biagio Pistone” del comando provinciale dell’Arma - si è soffermato anche il tenente colonnello Vincenzo Castronovo, comandante  del centro Anticrimine Natura.

Cassate siciliane, cannoli, cornetti, genovesi ma anche arancine e calzoni, dallo stabilimento 'fantasma' di Comitini finivano sui banconi di decine di esercizi commerciali dell’hinterland agrigentino e non solo.
 

Si parla di

Video popolari

Dolci prodotti con ingredienti scaduti, appello dei carabinieri ai commercianti: "Restituiteci quello che avete comprato"

AgrigentoNotizie è in caricamento