Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La misteriosa scomparsa di Gessica, Ris "armati" di luminol per cercare tracce di sangue

Gli specialisti dell’Arma hanno dovuto attendere che facesse buio per utilizzare il composto chimico. Domani sarà analizzata anche la macchina incendiata dell’ex datore di lavoro della giovane

 

Hanno atteso che facesse buio e hanno avviato i rilievi con il luminol, che è in grado di evidenziare tracce biologiche fra le quali anche quelle ematiche non visibili dall’occhio umano. I carabinieri del reparto investigazioni scientifiche di Messina, fino a tarda sera, sono rimasti al lavoro nell’abitazione di Giuseppe Lattuca: il papà di Gessica che è scomparsa la sera del 12 agosto 2018.

Il giallo di Gessica Lattuca, i Ris tornano a Favara dopo 2 anni dalla scomparsa
Il giallo di Gessica Lattuca, i Ris tornano a Favara dopo 2 anni dalla scomparsa

Secondo gli esperti del Ris, nonostante siano ormai trascorsi più di due anni dalla scomparsa della giovane, il luminol sarebbe in grado di individuare eventuali macchie di sangue. Intanto, per la giornata di domani, sarà sottoposta ad esame scientifico anche l’automobile incendiata di Gaspare Volpe, ex datore di lavoro di Gessica. La Volkswaghen Passat dell’uomo era stata incendiata il pomeriggio del 23 settembre del 2018, ovvero dopo circa un mese dalla scomparsa di Gessica. 

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/favara-scomparsa-gessica-lattuca-ris-carabinieri-accertamenti-casa.html

Distrutta dalle fiamme l'auto dell'ex datore di lavoro di Gessica Lattuca
Le fiamme devastano l'auto dell'ex datore di lavoro di Gessica Lattuca

La carcassa dell’auto, su disposizione della Procura della Repubblica di Agrigento, era stata posta sotto sequestro. Nonostante un lungo periodo di apparente silenzio, la presenza dei Ris a Favara dimostra come le indagini sul caso Gessica non solo non si sono mai arrestate, ma proseguono ancora e a tutto campo. Nulla viene lasciato al caso dagli investigatori, nel tentativo di fare piena luce sulla misteriosa sparizione della donna.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento