Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Beccati e denunciati dei bracconieri catanesi in trasferta, il capitano Dente: "Hanno cacciato una specie protetta"

I tre cacciatori sono stati sopresi dai carabinieri in una zona boschiva di Casteltermini

 

“I risultati conseguiti sono importanti per due ordini di motivi, il primo per consentire la regolarità e la sicurezza tanto dei cacciatori, quanto delle persone che abitano vicini ai territori di caccia e non solo, ma anche per la difesa della fauna e delle specie a rischio estinzione che sono particolarmente presenti in questo territorio”.  

Queste, dai microfoni di AgrigentoNotizie,  sono state le parole del capitano Sabino Dente, comandante della compagnia carabinieri di Cammarata, a margine della conferenza sull’operazione antibracconaggio che si è svolta a Casteltermini.

Da Catania a Casteltermini per cacciare pernici: scattano multe e denunce
Da Catania a Casteltermini per cacciare pernici: scattano multe e denunce

 

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/carabinieri-casteltermini-caccia-volatili-controlli-multe-denunce.html

“Nell’ultimo periodo – ha aggiunto il giovane ufficiale dell’arma -  sono state elevate sanzioni per oltre dieci mila euro e controllati una trentina di cacciatori. Ieri – ha detto ancora il capitano Dente -  il Norm della compagnia, ha sorpreso quattro cacciatori  in possesso di quattro esemplari di “coturnice siciliana”, emblema della fauna avicola locale a rischio di estinzione.  I cacciatori, inoltre, avevano dei fucili privi del riduttore della camera delle cartucce. Armi e munizioni sono state sequestrate”. Per tre dei quattro cacciatori, provenienti dalla provincia di Catania, sono scattate anche ltre sanzioni,  da  533 euro ciascuna, per aver violato le indicazioni dell’ultimo Dpcm avendo i tre,  non osservato l’obbligo di non uscire dal  proprio Comune, senza un valido motivo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento