menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capodanno all'insegna dei botti, 3 persone in ospedale: per 2 gravi ferite alle mani

Tutti gli spettacoli, organizzati nelle piazze per festeggiare il passaggio dal 2018 al 2019, si sono svolti regolarmente: senza alcun problema di ordine pubblico

Due feriti a Licata e uno a Palma di Montechiaro. Anche quest'anno, per festeggiare con i botti la notte di San Silvestro, tre agrigentini - tutti maggiorenni - sono finiti in ospedale: al "San Giacomo d'Altopasso" di Licata. Nessuno è, per fortuna, in pericolo di vita. I due feriti di Licata sono stati ricoverati: avrebbero riportato lesioni e bruciature alle mani abbastanza serie. La prognosi è, comunque, inferiore ai 40 giorni. La persona rimasta ferita a Palma di Montechiaro è stata, invece, dopo i controlli medici e le necessarie medicazioni, dimessa.

E' Alfonso il primo nato del 2019: due chili e 700 grammi d'amore 

Almeno una decina i giovani, ma non soltanto, che sono finiti al pronto soccorso a causa dei troppi brindisi. Tutti gli spettacoli, organizzati nelle piazze Agrigentine per festeggiare il passaggio dal 2018 al 2019, si sono svolti regolarmente: senza alcun problema di ordine pubblico. A presidiare le location dove si sono svolti gli eventi ci hanno pensato le forze dell'ordine che, in nessun caso, sono dovuti intervenire. Il segnale, inequivocabile, che gli appelli lanciati e il sistema di sicurezza hanno funzionato alla perfezione. 

Scoppia un petardo, un bambino di 9 anni rischia di perdere una mano 

Tripudio di presenze in piazza Pirandello, ad Agrigento, dove i "Tinturia" hanno dato vita - fra musica e le esilaranti battute di Lello Analfino - ad uno show che ha coinvolto tutti i presenti. Un vero e proprio concerto attrazione che ha richiamato anche molti giovani residenti nell'hinterland. 

IL VIDEO. Concertone dei Tinturia, in piazza Municipio anche una proposta di matrimonio 

Giovani della provincia che, ancora una volta, hanno scelto - all'insegna della prudenza - di spostarsi verso il capoluogo o comunque verso le località dove vivere il veglione di fine anno con degli autobus. In questo modo, i gruppi hanno potuto divertirsi in tutta serenità, senza rischiare multe o, peggio ancora, incidenti stradali al momento del rientro a casa. Di fatto, i giovanissimi dell'Agrigentino sembrano aver ormai preso consapevolezza del fatto che occorre essere prudenti e che la prudenza aiuta a vivere a pieno il divertimento.

Capodanno, due feriti lievi a causa dei botti e un petardo danneggia un portone

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento