Cantieri di servizio, ecco la seconda tornata: più decoro per la città

La Regione ha ridistribuito gli importi non spesi dai Comuni alle realtà più "virtuose"

(foto ARCHIVIO)

Miglioramento delle condizioni di decoro cittadino e, anche, sostegno economico per le fasce più deboli. Sono questi i "cantieri di servizio", di cui è stata finanziata da parte della Regione la seconda tornata con un importo complessivo di 381 mila euro. Fondi assegnati ai Municipi "virtuosi", che hanno speso in modo corretto la prima tranche.

In totale, comunica il Comune di Agrigento, saranno impiegate 149 persone, selezionate tra quanti avevano già presentato istanza entro il 15 novembre 2019. Tra gli interventi previsti, la pulizia mediante spazzamento manuale dei marciapiedi e dei bordi stradali del centro storico e dei quartieri, la scerbatura manuale di piccole parti erbose e la rimozione di foglie e rifiuti vari, la raccolta e il conferimento. Queste le aree periferiche interessate: Fontanelle, Villaseta, Monserrato, Villaggio Mosè, Cannatello, Zingarello, San Leone, Villaggio Peruzzo, Giardina Gallotti, Montaperto e tutte le altre zone periferiche del Comune di Agrigento. Previsto anche un servizio di supporto dell’attività uscierile e di anticamera degli uffici comunali che sarà svolto da 9 soggetti portatori di handicap.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altre persone si occuperanno di piccole riparazioni, custodia e manutenzione del patrimonio comunale e delle isole ecologiche: Istituti scolastici, Biblioteche, parchi, spazi esterni aree di valore artistico e culturale e aree esterne alle scuole. Prevista anche la manutenzione del verde pubblico nelle ville comunali e interventi di decoro urbano in città e nelle periferie. Per la prima tornata di cantieri di servizi erano stati impiegati altri 381 mila euro. Tra buoni spesa, bonus energia e bonus idrico, tirocini formativi e borse lavoro, turni di servizio civico, aiuti alle ragazze madri, in meno di cinque anni sono stati spesi circa due milioni di euro a favore delle famiglie in difficoltà economica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento