Sabato, 13 Luglio 2024
I controlli

"Non hanno garantito la sicurezza degli operai nei cantieri per il depuratore": 5 denunciati

A carico degli imprenditori, fra le altre cose, è stato riscontrato anche l’utilizzo di un ponteggio non a norma, così come l'omessa installazione di parapetti e la mancata collocazione dei servizi igienici

Cinque denunciati. E' questo il bilancio dell'ispezione fatta, dai carabinieri, nei cantieri per la realizzazione del depuratore di contrada Timpa dei Palombi, fra Agrigento e Favara. I cinque - due agrigentini, un catanese, un nisseno e un ennese - non avrebbero rispettato le norme che regolano la sicurezza degli operai nei luoghi di lavoro. Uno, il coordinatore della sicurezza, in particolar modo avrebbe omesso la sospensione dei lavori in caso di pericolo grave ed imminente. 

A carico degli imprenditori, fra le altre cose, è stato riscontrato anche l’utilizzo di un ponteggio non a norma, così come l'omessa installazione di parapetti e la mancata installazione dei servizi igienici di cantiere. 

Le ispezioni sono state effettuate dai carabinieri del nucleo Ispettorato del lavoro e dagli ispettori del lavoro della Regione Sicilia, assieme ai militari della compagnia di Agrigento, nell’ambito dell’operazione denominata “Vigilanza speciale Safety First”. Elevate sanzioni amministrative e ammende per diverse migliaia di euro.

Per portare avanti i lavori, le ditte interessate dovranno ristabilire le condizioni di sicurezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non hanno garantito la sicurezza degli operai nei cantieri per il depuratore": 5 denunciati
AgrigentoNotizie è in caricamento