Cronaca

Ponte Petrusa, Di Rosa: "Perchè il cantiere è fermo? Sembra una discarica"

L'ex consigliere comunale pone un importante interrogativo ai vertici dell'Anas e non solo

"Il cantieri pubblici restano aperti, come mai ad Agrigento non è così?”. Ad intervenire è Giuseppe Di Rosa, coordinatore del movimento Mani Libere. L’agrigentino, ed ex consigliere comunale, parla del ponte Petrusa. 

“Ad osservare il cantiere sembra essere in una discarica di ferro vecchio, uno dei tanti cantieri abbandonati di cui la Sicilia è piena.  Il cantiere del Ponte Petrusa - si interroga Di Rosa - è ancora una volta fermo? Nessun operaio visibile, nessun mezzo in movimento, si è forse fermato ancora il cantiere del 'Ponte Petrusa? Cosa accade stavolta, si aspetta cosa e chi? Di cosa si occupa la classe politica che poi esce la testa fuori e rassicura i cittadini che 'tutto andrà bene'".

Secondo quanto fatto sapere dall'ex consigliere comunale, il cantiere del ponte Petrusa sarebbe fermo. Dunque, nessuno al momento, sarebbe lavorando all'opera incompiuta. "Avremmo tante domande da porre al sindaco di Agrigento, al sindaco di Favara, al nostro prefetto, al vice Ministro Cancelleri, alla intera classe politica agrigentina  ma vorremmo proprio sentire i vertici Anas che ancora una volta sicuramente saranno celeri come lo sono stati nel mese di febbraio. In questa zona c'è un istituto Penitenziario catalogato dallo stato  per ciò che rappresenta, tra le 'strutture sensibili'. Ci sono dei residenti che sono isolati dalla 'loro città' da 4 anni. Alle 9  del mattino di oggi 6 Aprile 2020 mentre Genova corre, Agrigento è ferma al palo, c'è chi parla di ripartenza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte Petrusa, Di Rosa: "Perchè il cantiere è fermo? Sembra una discarica"

AgrigentoNotizie è in caricamento