Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Canicattì

"Tentato omicidio a coltellate e rapina", due assoluzioni

Dieci anni dopo la presunta aggressione, i giudici scagionano gli imputati e denunciano la presunta vittima per falsa testimonianza

Assoluzione per non avere commesso il fatto e trasmissione degli atti in Procura per la presunta vittima la cui testimonianza è stata ritenuta falsa o reticente.

Questa la sentenza dei giudici della seconda sezione penale del tribunale di Agrigento, presieduta da Wilma Angela Mazzara, nei confronti di Giuseppe Faraci, 38 anni e Davide Michael Faraci, 28 anni, entrambi di Licata, finiti a processo con le accuse di tentato omicidio e rapina.

I due imputati - che sono stati difesi dagli avvocati Calogero Meli e Antonio Bordonaro - erano accusati di avere aggredito a coltellate un licatese con la finalità di rapinarlo dello scooter. L'episodio sarebbe accaduto il 28 novembre del 2011. Per sottrargli lo Scarabeo, in particolare, avrebbero colpito il proprietario con un coltello al mento, al labbro, alla spalla, all'avambraccio e in altre parti del corpo provocandogli gravi traumi.

La presunta vittima non presentò mai una vera e propria denuncia. L'indagine scaturì dalla presenza casuale di un carabiniere al pronto soccorso che vide l'uomo ferito e comprese che dietro poteva esserci stata un'aggressione. Gli accertamenti che ne scaturirono portarono all'identificazione dei due imputati che furono accusati di tentato omicidio e rapina.

Il processo, fra intoppi di varia natura e cambi di collegi, si è trascinato per le lunghe ed è durato diversi anni. A conclusione della requisitoria, il pubblico ministero Paola Vetro aveva chiesto la condanna a 16 anni e 4 mesi di reclusione per ciascuno degli imputati ritenendo che entrambi i reati fossero stati da loro commessi.

Argomenti ai quali hanno replicato i difensori, secondo cui le indagini non avevano provato in alcun modo il loro ruolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tentato omicidio a coltellate e rapina", due assoluzioni

AgrigentoNotizie è in caricamento