Cronaca Canicattì

"Sparò all'ex marito della sua nuova compagna", parte il processo d'appello dopo la condanna

Il 6 dicembre del 2019, Gianluca Scaccia venne condannato a 10 anni e 8 mesi di reclusione per il tentato omicidio

Il 6 dicembre del 2019 venne condannato - per tentato omicidio - a 10 anni e 8 mesi. Adesso, è stata fissata - davanti la terza sezione della Corte d'appello di Palermo - la prima udienza contro la sentenza di condanna di Gianluca Scaccia. A proporre appello è stato il legale di fiducia di Scaccia: l'avvocato Angela Porcello. Il processo inizierà l'11 novembre prossimo. 

"Sparò all'ex marito della sua nuova compagna": condannato a 10 anni e 8 mesi

Il trentasettenne di Canicattì, Scaccia, venne condannato - dai giudici della prima sezione penale del tribunale di Agrigento -  presieduta da Gianfranca Claudia Infantino (a latere Giuseppa Zampino e Katia La Barbera) - a 10 anni e 8 mesi di reclusione per il tentato omicidio nei confronti di Vincenzo Curto, 33 anni, ex marito della sua nuova compagna che, secondo quanto accertato dal processo, avrebbe tentato di riallacciare una relazione con la donna al centro della vicenda provocando la sua gelosia. Il pubblico ministero Alessandra Russo, allora, aveva chiesto la condanna a 20 anni di reclusione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sparò all'ex marito della sua nuova compagna", parte il processo d'appello dopo la condanna

AgrigentoNotizie è in caricamento