"Ruba la borsa appoggiata sul sedile dell'auto", arrestato un ventiduenne

Il giudice, a margine dell'udienza di convalida, ha disposto per l'indagato l'obbligo di dimora a Castrofilippo. Ad essere presa di mira, mentre era intenta a fare manovra per uscire dal parcheggio, è stata una pensionata ottantenne

L'ingresso del posteggio dell'ospedale "Barone Lombardo" (foto Google Maps)

"Ha rubato la borsa appoggiata sul sedile dell'auto". E' con questa accusa - l'ipotesi di reato contestata è furto aggravato - che è stato arrestato, nel pomeriggio di ieri, dai poliziotti della squadra Volanti del commissariato di Canicattì, il ventiduenne Leonardo Spallino di Castrofilippo.

I poliziotti, raccolto l'Sos, sono intervenuti nel parcheggio dell'ospedale "Barone Lombardo". E lo hanno fatto in maniera fulminea. Una ottantenne ha subito riferito agli agenti che un giovane, mentre l'anziana era intenta a fare manovra con la propria auto per uscire dal parcheggio, con una rapida mossa, ha aperto lo sportello dell'autovettura e ha repentinamente afferrato la borsetta che era all'interno dell'abitacolo.

Grazie alle indicazioni dell'anziana pensionata che descriveva perfettamente l'autore del furto, i poliziotti hanno individuato il giovane mentre si aggirava nelle vicinanze dell'ospedale. Il ventiduenne è stato bloccato e portato nel vicino commissariato dove è stato arrestato. La refurtiva è stata rinvenuta e restituita alla proprietaria, nonostante fosse stata nascosta in un cespuglio sempre della stessa zona.

Su disposizione dell'autorità giudiziaria, l'indagato è stato prima portato nella sua abitazione - a Castrofilippo - e poi nelle camere di sicurezza del commissariato, in attesa dell'udienza di convalida che si sta tenendo al tribunale di Agrigento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ore 15. Il giudice, accogliendo la richiesta del pubblico ministero, ha convalidato l'arresto ed ha emesso un'ordinanza di applicazione della misura cautelare dell'obbligo di dimora. Il commissariato di polizia di Canicatt' ha eseguito la misura che prevede anche che il giovane rimanga nel Comune di Castrofilippo e non esca dalla propria abitazione dalle ore 22 alle successive ore 7.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento