rotate-mobile
Cronaca Canicattì

Armati di pistola rapinano il distributore di carburante, è "caccia" a due criminali

I malviventi sono riusciti a fuggire, e a far perdere ogni loro traccia, a bordo di un'autovettura che non è stata ancora ritrovata dai carabinieri

Con il volto travisato e armati di pistola hanno rapinato il distributore di carburante Q8 lungo la strada statale 122, in territorio di Canicattì. Due i delinquenti entrati in azione, domenica mattina. I balordi, senza alcuna remora, hanno minacciato l'impiegato che, in quel momento, era addetto alla erogazione del carburante. Nessuna possibilità per il dipendente, che s'è ritrovato davanti agli occhi la pistola, di opporre resistenza o provare a prender tempo. L'uomo ha lasciato cadere nelle mani dei due delinquenti quanto aveva nel borsello: pare poco meno di 500 euro. 

I due delinquenti hanno arraffato i soldi e, in maniera fulminea, sono tornati indietro sui loro passi: sono saliti su un'autovettura e, a gran gas, sono riusciti ad allontanarsi. A quanto pare, i due non si sarebbero lasciati tracce o indizi dietro le spalle. Sul posto, raccolto l'allarme, si sono immediatamente precipitati i carabinieri di Canicattì. Militari dell'Arma che hanno raccolto le prime testimonianze e i dettagli sull'accaduto e che, subito, si sono messi a "caccia" dei due rapinatori. 

Nonostante sia stato realizzato un autentico rastrellamento del territorio, dei balordi non è saltato fuori - a quanto pare - nessun indizio. E' stata dunque avviata l'attività investigativa e spetterà all'inchiesta riuscire, laddove possibile, a dare una identità a criminali.   

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armati di pistola rapinano il distributore di carburante, è "caccia" a due criminali

AgrigentoNotizie è in caricamento