Cronaca

"Rapinano 37enne con un coltello", chiesti 2 rinvii a giudizio

Alessio Taibbi e Diego Cigna - quest'ultimo arrestato tre mesi fa nell'operazione Xydi con l'accusa di essere uno stiddaro - avrebbero compiuto l'assalto per sottrargli soldi, cellulare e chiave del furgone

foto archivio

Puntano un coltello contro un trentasettenne e lo costringono a consegnare loro i 142 euro che aveva in tasca, un telefono cellulare e le chiavi del furgone. La vittima della rapina li denuncia e i poliziotti identificano i due presunti autori che rischiano, adesso, un rinvio a giudizio.

Si tratta di Alessio Taibbi, 28 anni e Diego Emmanuele Cigna, 21 anni. Quest'ultimo, peraltro, il 2 febbraio è finito in carcere nella maxi operazione "Xydi", che ha disarticolato il nuovo mandamento di Canicattì con l'accusa di essere un affiliato della stidda. I due imputati - che hanno nominato come difensori gli avvocati Calogero Meli e Diego Giarratana - compariranno, il prossimo 30 giugno, davanti al gup del tribunale di Agrigento, Micaela Raimondo.

La vicenda al centro del procedimento risale al 27 marzo dell'anno scorso. Il proprietario di un furgone sarebbe stato avvicinato dai due giovani che gli avrebbero puntato contro un coltello e intimato di consegnargli tutto quello che teneva in tasca ovvero 142 euro, un telefono cellulare e le chiavi di un furgone.

L'uomo ha poi chiamato la polizia che ha identificato i due presunti rapinatori nei cui confronti il pubblico ministero Elenia Manno, concluse le indagini, ha chiesto il rinvio a giudizio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rapinano 37enne con un coltello", chiesti 2 rinvii a giudizio

AgrigentoNotizie è in caricamento