Armati di pistola rapinano distributore di carburante: portati via 2mila euro

La razzia è stata messa a segno da due malviventi che hanno agito, con il volto coperto, su una moto rubata la notte prima

(foto Google Maps)

Nuova rapina al distributore di carburante “Db”, lungo la statale 122, all’ingresso di Canicattì. Ad entrare in azione, nella prima serata di venerdì, sono stati in due con il volto coperto e uno armato di pistola. Minacciando, e a gran voce, i dipendenti dell’impianto, i due balordi si sono fatti consegnare l’incasso. In sella ad una motocicletta, i due rapinatori – una volta arraffato il bottino – si sono dileguati a gran gas, pare in direzione Castrofilippo. Scattato l’allarme, sul posto si sono immediatamente portati  i poliziotti del commissariato cittadino. Gli agenti hanno ricostruito l’accaduto e avviato, come da procedura, le ricerche. Nessuna traccia, a quanto pare, sarebbe saltata fuori della motocicletta utilizzata dai balordi. Verosimilmente dovrebbe trattarsi di persone giovani. Due rapinatori che sono riusciti a portare via circa 2 mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La motocicletta utilizzata per arrivare al distributore di carburante “Db”, e poi per scappare, molto probabilmente era stata rubata la notte precedente. Le indagini dei poliziotti del commissariato di Canicattì sono però ancora in corso, e ieri risultavano essere in fase embrionale. Stretto il riserbo di investigatori e inquirenti che pare però stiano muovendosi per acquisire elementi che potrebbero rivelarsi determinanti per incastrare i due delinquenti. Non è escluso che siano stati già acquisiti i filmati degli impianti di video sorveglianza. Dell’episodio di microcriminalità è stata informata, naturalmente, la Procura della Repubblica di Agrigento che ha aperto un fascicolo d’inchiesta. Le ricerche sono andate avanti anche per l’intera giornata di ieri, ma non sarebbe stata ritrovata – contrariamente a quanto è accaduto in passate rapine messe a segno a Canicattì – la motocicletta. In passato, i poliziotti, più volte, hanno ritrovato auto – date alle fiamme – che erano state appunto usate per compiere rapine ai distributori di carburante. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • Giovane torna da Malta e risulta positivo al Covid, emigrato sabettese ricoverato a Malattie infettive

  • Temporali in arrivo, diramata una nuova allerta meteo "gialla"

  • Coronavirus, l'incubo non è finito: donna positiva al tampone

  • Disoccupato 37enne si toglie la vita, i carabinieri avviano le indagini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento