Cronaca Canicattì

"Schiaffi e morsi alla moglie", gip: divieto di avvicinamento alla vittima

Il giudice ha convalidato l'arresto del quarantacinquenne - che è indagato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali - ed ha disposto la misura

Il tribunale di Agrigento

Il giudice per le indagini preliminari ha convalidato l'arresto del quarantacinquenne di Canicattì e ha disposto la misura del divieto di avvicinamento alla moglie. L'indagato dovrà, dunque, d'ora in avanti stare a debita distanza dall'abitazione della donna, dall'eventuale luogo di lavoro e dai luoghi abitualmente frequentati dalla vittima. Ad arrestarlo - per lesioni personali e maltrattamenti in famiglia - erano stati i poliziotti del commissariato di Canicattì e inizialmente l'uomo era stato posto ai domiciliari. 

"Schiaffi e morsi alla propria moglie": donna ferita e 45enne arrestato

L'uomo, forse ubriaco, avrebbe picchiato la moglie. Il quarantacinquenne si sarebbe scagliato contro la moglie, colpendola con schiaffi e pugni al volto e le avrebbe anche dato un morso ad un braccio. Ad intervenire tempestivamente, scongiurando di fatto il peggio, sono stati i poliziotti del commissariato di Canicattì che hanno bloccato l'esagitato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Schiaffi e morsi alla moglie", gip: divieto di avvicinamento alla vittima

AgrigentoNotizie è in caricamento