Neonata muore durante il trasferimento verso l'Utin: inchiesta della Procura

La piccola è venuta al mondo con un parto cesareo e i medici, reputandola in pericolo di vita, ne hanno disposto il trasferimento verso la Terapia intensiva neonatale. Disposta l'autopsia

(foto ARCHIVIO)

Neonata muore durante il trasferimento, in ambulanza, dall’ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì verso il “San Giovanni di Dio” di Agrigento dove c’è il reparto Utin. La Procura della Repubblica, con a capo il procuratore Luigi Patronaggio, ha aperto un’inchiesta. Nelle prossime ore, verosimilmente verranno fatte le cosiddette notifiche di rito per consentire a medici e infermieri di prendere parte, con dei propri consulenti, all’irripetibile esame autoptico. Perché la Procura di Agrigento ha disposto l’autopsia sul corpicino della piccola. Il delicatissimo esame dovrebbe riuscire a chiarire cosa sia accaduto, quali siano state le cause della tragedia.

La piccola era venuta al mondo, giovedì scorso, – secondo quanto si apprende – con un parto cesareo praticato all’ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì. I medici che hanno assistito la puerpera pare che abbiano reputato in pericolo di vita la piccina, tant’è che è stato disposto il trasferimento della neonata verso l’Utin (la Terapia intensiva neonatale) dell’ospedale del capoluogo. La piccola è stata caricata su un’autoambulanza che, in emergenza, avrebbe dovuto raggiungere contrada Consolida ad Agrigento. Ma durante il tragitto, il cuoricino della neonata s’è fermato e – dopo mesi e mesi di gestazione – s’è consumata, per genitori e familiari, la tragedia.

La Procura della Repubblica di Agrigento ha seguito, come sempre, con particolare attenzione, quanto è accaduto ed ha aperto un’inchiesta. Le indagini verranno indirizzate a  stabilire cosa abbia determinato la tragedia e se vi siano, o meno, delle responsabilità sanitarie. Ieri sera, risultava essere stata già disposta l’autopsia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Appariva scontato, pertanto, in vista di un accertamento irripetibile qual è l’esame autoptico, che ai medici e gli infermieri che si sono presi cura di puerpera e neonata verrà data la possibilità di parteciparvi, nominando un proprio consulente di fiducia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento