rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca Canicattì

Litigano per soldi e gli brucia la macchina: denunciato 30enne

Il giovane è stato notato mentre si allontanava da una via del centro con in mano una tanica. Movimenti sospetti che non sono sfuggiti ai poliziotti che lo hanno inseguito e bloccato proprio mentre tentava di disfarsi del bidone che conteneva ancora residui di liquido infiammabile

E' stato notato - dai poliziotti del commissariato di Canicattì - mentre, repentinamente, si allontanava da una via del centro. E in mano aveva una tanica. Movimenti sospetti che non sono, naturalmente, sfuggiti agli agenti che lo hanno inseguito e bloccato proprio mentre tentava - ma invano - di disfarsi del bidone che aveva ancora dei residui di liquido infiammabile. E' accaduto tutto nella tarda serata di lunedì. 

Controllo e contrasto dei reati, il sindaco: "Siamo più sereni grazie alla polizia"

Messo alle strette, il trentenne romeno, M. C., ha confessato d'aver appiccato, poco prima, il fuoco all'autovettura di un suo conoscente e connazionale con il quale aveva una diatriva per motivi economici.  

I poliziotti si sono immediatamente precipitati sul luogo indicato - in un quartiere popolare di Canicattì - e hanno subito visto diverse persone, fra i quali il proprietario dell'auto, che tentavano e riuscivano a spegnere le fiamme appiccate nella parte anteriore dell'utilitaria. Una macchina che ha comunque riportato gravi danni. 

Il piromane reo-confesso, nel frattempo, veniva portato in commissariato e denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. L'ipotesi di reato contestata al trentenne M. C. è di danneggiamento a seguito di incendio.
      

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litigano per soldi e gli brucia la macchina: denunciato 30enne

AgrigentoNotizie è in caricamento