rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cronaca Canicattì

Attentato incendiario a un avvocato, trentenne ai domiciliari

Il gip, dopo 5 mesi di detenzione in carcere, applica gli arresti in casa con l'applicazione del braccialetto elettronico nei confronti di Vasile Martin Varius

"Il tempo trascorso e la condotta processuale tenuta fanno ritenere che le esigenze cautelari si siano attenuate": con queste motivazioni, il gip del tribunale di Caltanissetta, Valentina Maria Amelia Balbo, ha sostituito la custodia cautelare in carcere, alla quale era sottoposto da 5 mesi, con gli arresti domiciliari, con l'applicazione del braccialetto elettronico, nei confronti di Vasile Martin Marius, 30 anni, originario della Romania e residente a Canicattì.

L'uomo è accusato insieme ad altre due persone - Valentina Garretta, 29 anni e Vincenzo Li Calzi, 47 anni - di avere commesso un attentato incendiario, il 18 gennaio dell'anno scorso, ad un'avvocatessa di Caltanissetta. L'incendio, appiccato ad una delle auto della professionista, una Peugeot 3008 andata del tutto distrutta, si estese anche alla tettoia dell'abitazione e danneggiò pure l'altra auto della famiglia, un’Audi Q3.

Secondo il giudice, che ha accolto la richiesta del difensore, l'avvocato Calogero Lo Giudice, alla quale la Procura aveva dato parere contrario, una misura meno afflittiva salvaguardia ugualmente le esigenze cautelari. 

Lo stesso giudice ha già disposto il giudizio immediato nei confronti di Marius e degli altri due indagati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato incendiario a un avvocato, trentenne ai domiciliari

AgrigentoNotizie è in caricamento