Furto di camion e trattore con inseguimento e caduta dal burrone, in due a giudizio

La Procura cita a giudizio Vincenzo Pinto, 34 anni, arrestato lo scorso 16 marzo e Salvatore Gioachino Bartolotta, 36 anni

Il furto, la fuga a folle velocità e l’inseguimento. Poi l’incidente e il sospetto che il ferito potesse non essere stato l’unico autore del colpo. Nei confronti dei due indagati è stata disposta la citazione diretta a giudizio. In sostanza, trattandosi di reati che non superano la pena massima di quattro anni, la Procura ha disposto il processo senza che sia necessario il filtro del gup. Il provvedimento è stato firmato dal pubblico ministero Chiara Bisso nei confronti di Vincenzo Pinto, 34 anni, arrestato lo scorso 16 marzo e Salvatore Gioachino Bartolotta, 36 anni, entrambi di Canicattì. L’accusa, in concorso con altri due complici non ancora individuati è di furto. La svolta nell’indagine, che comunque ha accertato solo a metà, secondo gli inquirenti, la dinamica dei fatti, è arrivata nei giorni successivi. I difensori dei due imputati (Pinto ha nominato l’avvocato Daniela Posante, Bartolotta sarà assistito da Angela Porcello) prima dell’eventuale apertura del dibattimento potranno scegliere un rito alternativo come il giudizio abbreviato o il patteggiamento. Per quest’ultima ipotesi servirebbe il consenso del pubblico ministero.

I due avrebbero rubato un autocarro parcheggiato per strada e un trattore cingolato fermo all’interno di un’azienda agricola. La polizia tentò di bloccare il camion che iniziò una fuga a folle velocità fino alla caduta da un viadotto, in un dirupo di circa 9 metri. Sotto il ponte, in condizioni molto gravi tanto da richiedere un delicato intervento chirurgico, fu trovato Pinto, arrestato e posto ai domiciliari in ospedale per molto tempo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polizia ritenne che non fosse Pinto a guidare il camion e che il suo complice fosse riuscito a fuggire. Nessuna traccia neppure degli autori del furto dell’altro mezzo. La vicenda, che presenta ancora tanti aspetti da mettere a fuoco, approderà presto in aula per il processo. Il primo passaggio è stato fissato per il 17 aprile davanti al giudice monocratico Katia La Barbera. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento