Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

"Non rubò borsello a cliente di un negozio", cancellata condanna

I giudici della Corte di appello ribaltano il verdetto di primo grado nei confronti di una donna

Il tribunale di Palermo

La terza sezione penale della Corte d’Appello di Palermo ha riformato la sentenza del giudice monocratico del Tribunale di Agrigento assolvendo Rita Cassaro, di Canicattì, accusata di furto aggravato in concorso.

Il fatto risale al 2015, quando ad una donna veniva rubato il borsellino con all’interno denaro contante e due carte bancomat dopo essere uscita dal negozio "Ciccio Casa".

Il Tribunale di Agrigento aveva condannato l'imputata a 6 mesi reclusione ma la Corte d’Appello, condividendo le argomentazioni difensive dell'avvocato Angelo Asaro, ha riformato la sentenza assolvendo la donna perché il fatto non sussiste.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non rubò borsello a cliente di un negozio", cancellata condanna

AgrigentoNotizie è in caricamento