rotate-mobile
Cronaca Canicattì

"Ruba un ciclomotore e scappa", trentenne braccato e arrestato dalla polizia

L'uomo è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico. Sono in corso le ricerche di un complice perché dall'abitazione "visitata" è risultata mancare anche una bicicletta

Ruba un ciclomotore, custodito all'interno di un'abitazione, e scappa. Braccato dai poliziotti del commissariato, abbandona il mezzo e prova a fuggire, a perdifiato, a piedi. Ma gli agenti riescono a rintracciarlo e ad arrestarlo in flagranza di reato. Marius Constantin Toderita, romeno di 30 anni, residente a Canicattì è stato, in attesa dell'udienza di convalida, nelle camere di sicurezza del commissariato.  Il giudice ha convalidato l'arresto ed ha disposto gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

Ma non è finita perché i poliziotti stanno cercando di rintracciare un complice del romeno. Dall'abitazione è risultata mancare, infatti, anche una mountain bike. 

Toderita Marius Constantin-2

E' accaduto tutto nel pomeriggio di ieri. La pattuglia del commissariato di polizia è riuscita, infatti, ad arrestare - per l'ipotesi di reato di furto aggravato in abitazione - il romeno che era sottoposto alla misura cautelare dell'obbligo di dimora con prescrizioni per un analogo reato commesso il 25 marzo scorso ai danni di un rifornimento di carburante. Il trentenne sarebbe stato trovato in possesso anche di un coltello a serramanico con apertura a scatto, motivo per il quale è stato denunciato, alla Procura di Agrigento, anche per l'ipotesi di reato di porto illegale di arma bianca.

Il ciclomotore è stato già restituito al proprietario. La polizia di Canicattì, adesso, sta cercando di rintracciare il complice del trentenne romeno che dovrebbe aver rubato la bicicletta. 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ruba un ciclomotore e scappa", trentenne braccato e arrestato dalla polizia

AgrigentoNotizie è in caricamento