Quattro furti in 5 giorni, denunciato 20enne: è stato incastrato dalle telecamere

In occasione di una razzia, il giovane è entrato in azione assieme ad un'altra persona che è ancora in corso di identificazione da parte della polizia

Quattro furti in cinque giorni. Razzie su razzie che, nella parte vecchia di Canicattì: nella zona di Borgalino, lo scorso mese, avevano creato un vero e proprio allarme sociale. Ma i poliziotti del commissariato cittadino sono riusciti - grazie ad una intensa e tempestiva attività investigativa - a dare un nome e cognome al presunto responsabile di quella raffica di furti. E' un ventenne il canicattinese che è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento.

Gli agenti del commissariato di Canicattì, dopo essere intervenuti sul posto dei quattro furti e aver raccolto le denunce da parte delle persone offese, hanno avviato una febbrile attività investigativa: sono stati sentiti diversi testimoni e sono state visionati i filmati delle tante telecamere - pubbliche e private - di video sorveglianza che "coprono" la zona. E sono state proprio quelle telecamere a rivelarsi determinanti nell'attività investigativa perché sono stati scovati dei frame che hanno permesso l'identificazione del presunto responsabile. Un giovanissimo, appunto, che in una occasione è entrato in azione assieme ad un'altra persona che è ancora in corso di identificazione. 

Nell'arco di pochissimi giorni, a fine agosto, il ventenne canicattinese - indagato appunto per i furti -  avrebbe "visitato" un magazzino, avrebbe forzato un distributore di snack e bevande portando via tutti i soldi contenuti nelle cassette e avrebbe rubato, da un condominio, elettropompe e altro materiale idraulico ed elettrico. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Furti su furti che avevano, appunto, creato allarme sociale - così come avviene ogni qualvolta si registrano reati predatori - fra i residenti della zona.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il crack del gruppo Pelonero, Patronaggio: "Così la famiglia ha fatto sparire milioni di euro da un’azienda all’altra"

  • Operazione "Malebranche", colpito il gruppo Pelonero: 13 misure cautelari

  • Primo caso di Covid a San Giovanni Gemini: è uno studente che è stato in Lombardia

  • "Società aperte con capitale irrisorio, impennata con volume di affari milionario e tracollo pilotato": ecco il sistema "Pelonero"

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • Scontro fra due vetture alle porte di Canicattì, muore 64enne: automobilista arrestato per omicidio stradale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento