menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Distrutto il vigneto di un pensionato, danni per 30 mila euro: è stata una vendetta

Circa mille le viti che sono state tagliate se non addirittura abbattute dai malviventi. Non è escluso, ma non ci sono certezze, sul fatto che il maxi danneggiamento possa essere legato alle compravendite di uva da tavola

Un intero vigneto di uva da tavola raso al suolo. Sono state poco meno di mille le viti che - in contrada Giuliana a Canicattì - sono state tagliate, se non  addirittura abbattute. Il vigneto era di proprietà di un pensionato settantenne, lo stesso anziano che ha formalizzato la denuncia, a carico di ignoti, ai carabinieri. Il danno provocato dagli ignoti malviventi - certamente più persone, visto la quantità di viti distrutte -  è stato quantificato in circa 30 mila euro.

Delle indagini su quella che è un'intimidazione si stanno occupando i carabinieri. Non è escluso che sia stata una vendetta, magari anche legata proprio alle compravendite di uva da tavola. Non ci sono però certezze categoriche. Servirà del tempo per arrivare alla verità. 

I militari dell'Arma hanno avviato le indagini. L'attività investigativa non si preannuncia affatto semplice anche perché, a quanto pare, i malviventi non si sarebbero lasciati dientro le spalle indizi o tracce. Non in contrada Giuliana. I carabinieri, cercando di fare chiarezza e di imboccare la giusta pista investigativa, hanno già sentito l'anziano pensionato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento