menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Resistenza a pubblico ufficiale e minacce agli agenti, denunciati padre e figlio

I poliziotti avevano riscontrato che il giovane si era allacciato abusivamente alla rete elettrica. Alla contestazione è scoppiato il finimondo

Viene scoperto a rubare energia elettrica e reagisce minacciando gli agenti, attività a cui si aggiunge, subito dopo, anche il padre. Per questo sono stati entrambi denunciati dai poliziotti del Commissariato di Canicattì i quali erano intervenuti presso l'abitazione del giovane per tutt'altre questioni.

Gli agenti, infatti, nel corso di un controllo nell’appartamento del giovane, eseguito con l'ausilio di personale dell'Enel, avevano riscontrato che l'abitazione era collegata alla rete elettrica tramite un allaccio esterno abusivo. Durante le attività di controllo però il giovane (già sottoposto all'obbligo di dimora e di rimanere a casa nelle ore serali dopo essere stato arrestato per il possesso di hashish, marijuana e di un bilancino di precisione) avrebbe perso la calma a iniziato a pronunciare offese e minacce nei confronti degli agenti. 

Attività a cui si sarebbe aggiunto anche il padre, con la conseguenza che entrambi sono stati denunciati per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento