Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Canicattì

Coltivare alberi di pistacchio per prodotti a chilometro 0, il Comune "sposa" il progetto

Il sindaco: "Meritevole l'iniziativa che mira allo sviluppo sostenibile di un’azienda che ha scelto di improntare la propria attività producendo i prodotti tipici della pasticceria siciliana"

Il Comune ha aderito al progetto di Crowdfunding Bonfissuto, "Più radici alle nostre radici". L’adesione non comporta alcun onere finanziario a carico dell'ente - rendono noto dal Municipio - ma è finalizzata esclusivamente a riconoscere il valore imprenditoriale dell’idea con una promozione d’immagine della città.

Si tratta di un interessante progetto che prevede la piantumazione e coltivazione di 70 nuovi alberi di pistacchio da cui ricavare una materia prima a km 0 da adoperare per la preparazione dei prodotti dolciari tipici della tradizione. Gli alberi saranno collocati in un terreno particolarmente vocato alla loro coltivazione che gli anziani del luogo chiamano "la fastuchera", dal termine arcaico con cui si definiva il pistacchio, fastuca, derivato dall’arabo “Fustuq”.

“Abbiamo trovato meritevole di attenzione questo progetto che mira allo sviluppo sostenibile di un’azienda che ha scelto di improntare la propria attività producendo i prodotti tipici della pasticceria siciliana, all’insegna della creatività e dell’amore incondizionato per la propria terra - ha dichiarato il sindaco Ettore Di Ventura - . Troviamo l’idea innovativa e potenziale opportunità per un miglioramento qualitativo della produzione dolciaria locale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltivare alberi di pistacchio per prodotti a chilometro 0, il Comune "sposa" il progetto

AgrigentoNotizie è in caricamento