menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia il padre e si scaglia contro i carabinieri, 20enne arrestato e scarcerato

Marco Sciascia avrebbe cercato di opporsi al tentativo dei militari di impedire l'aggressione

Picchia il padre e si scaglia contro i carabinieri intervenuti per difenderlo. I militari lo arrestano e, poche ore dopo, al termine dell’udienza di convalida, torna libero salvo dovere andare a firmare negli uffici di polizia il lunedì e il venerdì. Il giudice monocratico Fulvia Veneziano ha, infatti, applicato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti di Marco Sciascia, 20 anni, di Canicattì.

Il giovane, che ha nominato come difensore l’avvocato Diego Giarratana, nel corso dell’interrogatorio si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il pubblico ministero Alessandra Russo ha disposto il giudizio direttissimo e aveva chiesto al giudice di disporre il divieto di dimora.

Sciascia, secondo quanto ricostruito dai militari, in piena notte avrebbe picchiato il padre per un banale litigio. Quando i militari sono entrati nell’abitazione per cercare di riportare la calma, li avrebbe spintonati e strattonati usando, quindi, violenza per opporsi.

I militari lo hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e, nell’attesa dell’udienza di convalida, lo avevano trasportato in caserma e posto in custodia nella camera di sicurezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento