rotate-mobile
Cronaca

Un altro cane avvelenato in città, il rifugio Hope: "Abbiamo chiesto aiuto ma..."

Le volontarie agrigentine hanno allertato il Comune. Secondo la loro testimonianza, nessuno degli automobilisti, si sarebbe fermato

Non c’è pace per i randagi della città. Questa mattina, secondo quanto denunciato dall’associazione Hope di Agrigento, un altro cane sarebbe stato avvelenato. L’animale si trovava riverso sull’asfalto ed in condizioni gravissime.

Le volontarie del rifugio agrigentino, sempre in prima linea, si sono precipitate sul posto. "Abbiamo allertato il Comune di Agrigento – fanno sapere le volontarie – ogni secondo in questi casi è prezioso".

L’animale che si trovava in pieno centro cittadino, non ha attirato l’attenzione di nessuno. "Nonostante le nostre richieste di aiuto distoglievano lo sguardo come fossimo un disturbo alla loro allegra e insulsa giornata. Solo 2 signori camionisti, nonostante fossero anche loro al lavoro, si sono subito fermarci e sono venuti ad aiutarci per correre in clinica veterinaria. Posso chiedervi solo tante preghiere per questo gigante e rimarcare il mio prondo disprezzo per l'indifferenza che regna nel cuore di troppi esseri umani. Nessuno si è degnato di fermarsi per aiutarci a caricarlo in macchina. Abbiamo subito fatto segnalazione al Comune di Agrigento, il quale tempestivamente stava inviando qualcuno per aiutarci ma in questi casi il tempo è prezioso per fare la differenza tra la vita e la morte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un altro cane avvelenato in città, il rifugio Hope: "Abbiamo chiesto aiuto ma..."

AgrigentoNotizie è in caricamento