Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

"Si trasferisce dalla Sicilia alla Puglia e abbandona il cane chiuso nel cortile della casa", Oasi Ohana denuncia donna

Chiara Calasanzio si è rivolta ai carabinieri segnalando il caso di abbandono che è punibile con l’applicazione dell‘articolo 727 del Codice penale

La cagnolina lasciata a casa

Sarebbe stata abbandonata nel cortile di una casa chiusa a chiave dalla padrona che, nel frattempo, si è però trasferita in Puglia da Santa Margherita di Belice. E' questa la storia, raccontata dai volontari dell'associazione "Oasi Ohana", di una cagnolina che è stata però adesso tratta in salvo. 

"Tutto era iniziato quando una signora aveva ottenuto in adozione, da un'associazione catanese, una cucciola - dicono dall'associazione -. La donna, successivamente, da Catania si era trasferita a Santa Margherita di Belice, in una casa in affitto. Fino a quando aveva poi deciso di lasciare la Sicilia per la Puglia. A quel punto aveva richiamato le volontarie catanesi, dicendo loro di riprendersi la cucciola perché doveva partire. La scioccante risposta delle volontarie era stata che loro non l'avrebbero ripresa, che non potevano far niente, e che sarebbe finita in un canile. La donna non ci ha pensato due volte: come se niente fosse, come se si trattasse di un vecchio televisore o di un frigo, ha chiuso a chiave la casa, con dentro il cane, ed è partita per la Puglia. Grazie a Noemi Maggio e Viviana Barbera, che stavano monitorando la situazione, si è riusciti a fornire acqua e cibo alla povera cagnolina, che solo ieri, finalmente, è stata tratta in salvo dai volontari".

Chiara Calasanzio, fondatrice dell' "Oasi" ha presentato denuncia presso la caserma dei Carabinieri segnalando il caso di abbandono che è punibile con l’applicazione dell‘articolo 727 del Codice penale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Si trasferisce dalla Sicilia alla Puglia e abbandona il cane chiuso nel cortile della casa", Oasi Ohana denuncia donna

AgrigentoNotizie è in caricamento