Cronaca

Cancelleri chiede "udienza", Arcidiocesi e confederali: "La marcia non si annulla"

Il "faccia a faccia" è stato convocato per domani: a pochi giorni dal corteo contro l'isolamento strutturale dell'Agrigentino

Il vice-ministro Cancelleri chiede "udienza", chiede di incontrare tutte le parti che per sabato 25 avevano organizzato la mobilitazione. Il prefetto di Agrigento, Dario Caputo, per domani convoca un incontro.

Un "faccia a faccia" che - per l'Arcidiocesi di Agrigento e i sindacati confederali - è "poco opportuno nei tempi, ma è essenziale se a richiederlo è un esponente del governo nazionale che ha le chiavi per aprire le porte giuste degli interventi necessari da fare, e, certamente, non può essere rifiutato - hanno scritto dal "Cartello sociale" - . E’ chiaro, comunque, che la manifestazione del 25 gennaio ormai non appartiene più a chi l’ha lanciata, ma a tutte quelle persone che, con slancio, hanno aderito avvertendo la necessità di doversi riappropriarsi del loro diritto di rivendicare condizioni di vita almeno pari agli altri territori della regione - hanno precisato - . Ma se abbiamo detto di sì alla celerità organizzativa di questo incontro (sul quale avevamo espresso parere negativo), da subito chiediamo celerità negli interventi da fare ad ampio raggio, naturalmente nell’ambito della competenza di ciascuno".

"L’incontro convocato dal prefetto, con la presenza del vice ministro Cancelleri, è un momento che ci vedrà presenti perché ci offre la possibilità di farci ascoltare da un membro del Governo in attesa di conoscere le risposte concrete che vorrà dare a tutti coloro che saranno presenti alla manifestazione del 25 gennaio - hanno aggiunto Arcidiocesi, Cgil, Cisl e Uil - . Diciamo di più, non solo la manifestazione si farà, ma sarà il modo per dimostrare che il lavoro iniziato andrà realizzato, perché tutti anche e soprattutto chi ricopre ruoli pubblici deve rendere conto al popolo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cancelleri chiede "udienza", Arcidiocesi e confederali: "La marcia non si annulla"

AgrigentoNotizie è in caricamento