rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca Canicattì

"Assalta supermercato con un coltello": 29enne rinviato a giudizio

Alessio Taibbi è stato sorpreso grazie ai filmati della videosorveglianza: la rapina fruttò un bottino di 200 euro

Rinviato a giudizio con l'accusa di rapina aggravata: il giudice dell'udienza preliminare, Micaela Raimondo, manda a processo il ventinovenne Alessio Taibbi, di Canicattì, accusato di avere assaltato con un coltello un supermercato di Campobello di Licata.

Taibbi, che ha nominato come difensore l'avvocato Calogero Meli, in particolare, avrebbe minacciato la cassiera puntandole una lama di coltello a punta e dicendole: "Fai silenzio e dammi i soldi". In questo modo la donna sarebbe stata costretta a consegnare i 200 euro che aveva in cassa.

Taibbi, sostiene l'accusa, avrebbe travisato il volto con uno scaldacollo e il cappuccio della felpa. La donna lo avrebbe poi riconosciuto dall'esame dei filmati di videosorveglianza.

La prima udienza del dibattimento è stata fissata per il 14 giugno davanti alla seconda sezione del tribunale presieduta da Wilma Angela Mazzara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Assalta supermercato con un coltello": 29enne rinviato a giudizio

AgrigentoNotizie è in caricamento