menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Minaccia aggravata", deve scontare 20 giorni di domiciliari: arrestato

Il cinquantenne, bracciante agricolo, è stato bloccato in esecuzione di un’ordinanza del tribunale di Sorveglianza di Palermo

Deve scontare venti giorni di detenzione domiciliare. E’ in esecuzione di un’ordinanza del tribunale di Sorveglianza di Palermo che un cinquantenne, bracciante agricolo, di Campobello di Licata è stato arrestato dai carabinieri della stazione cittadina. L’uomo, secondo quanto è stato ufficializzato ieri dal comando provinciale dell’Arma di Agrigento, è stato ritenuto responsabile di minaccia aggravata. Reato commesso nel 2011.

Arrivata l’ordinanza del tribunale di Sorveglianza di Palermo, i carabinieri di Campobello di Licata hanno rintracciato il bracciante agricolo che è stato convocato in caserma. Dopo la notifica del provvedimento, l’uomo è stato accompagnato nella sua abitazione dove, per i prossimi venti giorni, dovrà restare in regime di detenzione domiciliare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento