"Voi non lavorate, raccogliete le olive e poi dividete l'olio": le intercettazioni dell'inchiesta "Ponos"

Appena martedì scorso, i carabinieri dell'Ispettorato del lavoro hanno effettuato un controllo su un appezzamento di terreno, sorprendendo all'opera i braccianti

"Ascoltami, sì .. ascolta a me ... tu non gli devi dire che lavori, tu non lavori, neanche loro lavorano .. tu sei venuto ... loro sono venuti la soltanto per raccogliere le olive, perché siete amici, siete venuti a fare .. e poi vi dividete l'olio ... non per i soldi.. per l'olio siete venuti capito? Olio". Sono le 10,15 dello scorso 5 novembre (lo scorso martedì ndr.) quando viene intercettata la conversazione telefonica fra Veronika Cicakova e Stan Neculai, due degli 8 sottoposti a fermo di indiziato di delitto nell'ambito dell'inchiesta contro il caporalato "Ponos".

Reclutati per lavorare nei campi a 3 euro l'ora, ma l'organizzazione guadagnava 1 milione a stagione: 8 i fermi

Su un appezzamento di terreno di Riesi, riconducibile ad un'impresa agricola, è in corso un controllo dei carabinieri dell'Ispettorato del lavoro. Al lavoro, raccogliendo olive, c'era un gruppo di lavoratori. Fra i componenti della presunta organizzazione, stando a quanto emerge dall'intercettazione telefonica, dilaga apprensione e preoccupazione. 

IL VIDEO. Giro di permessi turistici per fare arrivare i braccianti: una donna ha abortito durante il lavoro sui campi

"Sono tre persone, sono tre persone dell'Ispettorato del lavoro di Agrigento, hai capito?" - ha chiesto Stan Neculai - . La ventisettenne, ritenuta - da investigatori e inquirenti - una delle due promotrici della presunta organizzazione, non s'è raccomandato altro che ripetere: "si fa l'olio .. e dividete poi l'olio ... siete amici ... non lavorate per niente .. che fai scherzi? Gli dici che hai 62 anni, ma che ....". Stan Neculai la interrompe: "Ora hanno preso il numero telefonico di tutti .. gli ho dato la patente ... hai capito?".

L'uomo avrebbe anche spiegato alla giovane: "sicuro, sicuro, ci hanno trovato mentre lavoravamo con bastone, sicuri sono arrivati qui...". E la ventisettenne avrebbe provato a tranquillizzare l'uomo: "okey, okey ti hanno trovato, va bene... no problem .. ma tu non lavori .. tu stai aiu .. se ti domandano .. digli ascoltami .. gli dici ragazzi noi siamo venuti qui soltanto perché siamo amici di G...e noi raccogliamo le olive e poi ci facciamo l'olio .. qual è il problema? Tu l'olio lo puoi fare, ti puoi raccogliere ... Stiamo attenti .. ma anche per i ragazzi capito? .... arrivano a Campobello, vogliono i passaporti, poi vi mandano a casa ... stiamo attenti, non lavorate .. per soldi".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

  • Uno dei migliori direttori di McDonald's del mondo è agrigentino, ecco la storia di Pietro Luparello

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento