"Totem per il gioco d’azzardo senza autorizzazione", 100 mila euro di multa a barista

Il titolare dell’esercizio commerciale, un trentenne, è stato denunciato anche alla Procura della Repubblica

Hanno trovato tre apparecchi elettronici - due totem per il gioco d’azzardo e un terzo per intrattenimento – senza codice identificativo e dunque senza nulla osta per la messa in esercizio. E’ nell'ambito di controlli contro il gioco d'azzardo che i carabinieri della stazione di Campobello di Licata, coordinati dal comando compagnia di Licata, hanno realizzato un servizio ispettivo in un bar del centro. Il titolare dell’esercizio commerciale è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. L’ipotesi di reato contestata è “esercizio di giochi d’azzardo”.

Al trentenne di Campobello di Licata sono state elevate anche delle sanzioni per circa 100 mila euro. E’ da mesi e mesi, ormai, che i militari dell’Arma – su disposizione del comando provinciale di Agrigento – effettuano controlli di questo genere. Si vuole garantire il pieno rispetto delle regole, dunque legalità, anche in questo settore e si vuole, soprattutto, evitare che continuino ad innescarsi ludopatie. Perché il fenomeno, nell’Agrigentino, sembra essere praticamente raddoppiato, se non addirittura triplicato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Il Coronavirus fa paura: Licata +26 contagiati, altri 30 positivi a Ravanusa, 10 a Favara, 9 a Montevago e 7 a Sambuca

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento