rotate-mobile
Cronaca Campobello di Licata

Fratelli fruttivendoli trovati in possesso di droga, non convalidato un arresto

Il Gip ha accolto la richiesta dei legali di fiducia e non ha convalidato l'arresto, restituendo di fatto la libertà al giovane

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, non ha convalidato l'arresto di Giuseppe Melluzza, 30 anni, di Campobello di Licata, che era stato arrestato, dai carabinieri, assieme al fratello Agostino di 27 anni, perché indagati per l'ipotesi di reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. 

Cocaina e hashish nella cella frigorifera, arrestati due fratelli 

I fratelli sono rappresentati e difesi dall'avvocato Salvatore Manganello e Salvatore Loggia. I legali di fiducia - secondo quanto riporta oggi il Giornale di Sicilia - hanno dimostrato al Gip che l'accusa a carico di Giuseppe Melluzza era infondata perché il fruttivendolo trentenne non era a conoscenza di quanto c'era all'interno della cella frigorifera. Il Gip ha accolto la richiesta dei legali di fiducia e non ha convalidato l'arresto, restituendo di fatto la libertà al giovane. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli fruttivendoli trovati in possesso di droga, non convalidato un arresto

AgrigentoNotizie è in caricamento