rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Campobello di Licata

"Detenzione illecita di arma e munizioni", il cugino di Falsone davanti al Gip

Il trentanovenne è stato trovato in possesso di una pistola calibro 357 magnum, con matricola abrasa, carica di 6 cartucce calibro 38 special

“Deteneva illecitamente un revolver di fabbricazione americana, calibro 357 magnum, con matricola abrasa, carica di 6 cartucce calibro 38 special”. E’ per detenzione illegale di arma e munizioni, nonché per l’ipotesi di reato di ricettazione, che i carabinieri hanno arrestato Giuseppe Puleri, 39 anni, di Campobello di Licata, cugino del boss Giuseppe Falsone.

Oggi, davanti al giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento Alfonso Malato, si terrà l’udienza di convalida. A rappresentare e difendere Puleri sarà l’avvocato Angela Porcello. L’accusa sarà invece rappresentata dal pubblico ministero Emiliana Busto che si sta occupando del fascicolo d’indagine.

I militari dell’Arma di Campobello di Licata, coordinati dal comando compagnia di Licata, hanno effettuato una perquisizione – sembrerebbe essere stata mirata – nell’abitazione del trentanovenne: in contrada Fondachello a Campobello. Ed è proprio durante questa perquisizione domiciliare che i militari dell’Arma hanno ritrovato, e subito posto sotto sequestro, la pistola calibro 357 magnum e il caricatore. Per il trentanovenne Giuseppe Puleri è scattato, in flagranza di reato, l’arresto ed è stato – dopo le formalità di rito – portato, in attesa dell’udienza di convalida, alla casa circondariale di contrada Petrusa ad Agrigento.

La pistola verrà – come sempre avviene in caso di sequestro di armi – sottoposta a mirati esami scientifici per stabilire se e quando sia stata utilizzata. “Dettagli” che non sono indifferenti e che servono anche per tracciare – eventualmente – la provenienza della pistola. Una calibro 357 magnum che avrebbe la matricola punzonata con martellamento: una procedura per rendere l’arma non tracciabile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Detenzione illecita di arma e munizioni", il cugino di Falsone davanti al Gip

AgrigentoNotizie è in caricamento