rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Devastate dalle fiamme le auto di due donne: una era stata rubata nei giorni scorsi, pochi dubbi sulla natura dolosa

Per la piccola utilitaria che era stata oggetto di furto in paese vicino, i carabinieri stanno verificando se possa essere stata utilizzata, o meno, in recenti fatti di microcriminalità

Un incendio auto a Campobello di Licata e uno a Canicattì, ma di un'autovettura che era stata rubata a Naro. Nuova notte di fuoco nell'Agrigentino dove sono andate distrutte le macchine di due donne. Dell'attività investigativa si stanno già occupando i carabinieri. L'ipotesi privilegiata, in entrambi i casi, è quella di roghi dolosi. Ma servirà del tempo affinché le indagini progrediscano e si mettano dei punti fermi. 

In contrada Musta, a Campobello di Licata, è stata distrutta dalle fiamme - che si sono spente autonomamente - la Fiat Panda di una sessantenne, ma utilizzata dal nipote, trentaseienne, commerciante. Stando ai primi rilievi effettuati dai militari dell'Arma della stazione cittadina, l'incendio potrebbe essere doloso. Sono state infatti avviate le indagini per fare chiarezza e, se dal caso, acquisire elementi utili all'individuazione dei responsabili. L'utilitaria è andata, appunto, distrutta.

All'alba di ieri, in via Empedocle a Canicattì, i carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia cittadina sono intervenuti per l'incendio di una Nissan Micra di proprietà di una quarantaseienne residente a Naro. Utilitaria che è risultata rubata - come da denuncia fatta sempre ai carabinieri - lo scorso 22 novembre. Anche in questo caso, la macchina è andata distrutta. Sul posto, sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno domato il rogo. I carabinieri, per questo incendio, stanno cercando di identificare i piromani, ma anche e soprattutto stanno cercando di capire se la piccola vettura possa essere stata utilizzata, o meno, in recenti fatti di microcriminalità.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Devastate dalle fiamme le auto di due donne: una era stata rubata nei giorni scorsi, pochi dubbi sulla natura dolosa

AgrigentoNotizie è in caricamento