"Aveva un'arma e munizioni illegali", ai domiciliari il cugino del boss Falsone

L'arresto dei carabinieri non è stato convalidato, il Gip ha però disposto la misura cautelare

L'arresto non è stato convalidato. Pare che gli atti siano arrivati oltre le 48 ore. Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, ha però applicato a Giuseppe Puleri, 39 anni, di Campobello di Licata, la misura cautelare degli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico. 

Detenzione illecita di arma e munizioni, il cugino di Falsone davanti al Gip 

Puleri - cugino del boss Giuseppe Falsone - era stato arrestato, nei giorni scorsi, dai carabinieri della stazione di Campobello di Licata. Durante una perquisizione nella sua abitazione di contrada Fondachello, i militari dell'Arma hanno trovato e sequestrato un revolver di fabbricazione americana, calibro 357 magnum, con matricola abrasa, carica di 6 cartucce calibro 38 special. Per l'ipotesi di reato di detenzione illegale di arma e munizioni, nonché per l’ipotesi di reato di ricettazione era scattato l'arresto in flagranza di reato e il trentanovenne era stato portato al carcere di Agrigento. Questa mattina, durante l'interrogatorio di convalida, Puleri - difeso dall'avvocato Angela Porcello - si è giustificato dicendo di avere acquistato l'arma per difendere la propria famiglia abitando in una zona isolata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalla perquisizione èsaltato fuori anche un "frequenzimetro": un oggetto che impedisce ai telefoni cellulari di ricevere o trasmettere onde radio e dunque in grado di impedire il corretto funzionamento dei sistemi Gps. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il crack del gruppo Pelonero, Patronaggio: "Così la famiglia ha fatto sparire milioni di euro da un’azienda all’altra"

  • Operazione "Malebranche", colpito il gruppo Pelonero: 13 misure cautelari

  • Primo caso di Covid a San Giovanni Gemini: è uno studente che è stato in Lombardia

  • "Società aperte con capitale irrisorio, impennata con volume di affari milionario e tracollo pilotato": ecco il sistema "Pelonero"

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • Scontro fra due vetture alle porte di Canicattì, muore 64enne: automobilista arrestato per omicidio stradale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento