rotate-mobile
Convenzione / Cammarata

Niente più confini fra Cammarata e San Giovanni Gemini: è nato il corpo unico di polizia municipale

I due paesi, per la cui fusione nel 2019 venne fatto un referendum, verranno gestiti dai vigili urbani come se fossero un'unica città. Alla svolta si è arrivati, per tamponare le carenze di uomini, dopo un incontro fra prefetto e sindaci

Nell'aprile del 2019, quando non si raggiunse il quorum necessario, la decisione del referendum fu chiara: "no al super Comune", "niente fusione fra Cammarata e San Giovanni Gemini". Adesso però, lasciando da parte i campanilismi e la fusione vera e propria fra i due enti, è stato mosso un passo decisivo per condividere i servizi: quello di polizia municipale nello specifico.   

Nessun quorum raggiunto, Cammarata e San Giovanni Gemini rimangono divisi

I consigli comunali dei due Comuni montani hanno deliberato la convenzione, ossia una forma associativa fra enti locali che è stata già sottoscritta. Il corpo unico della polizia municipale è già una realtà. Un po' sbilanciato, ma una realtà. E si tratta di un fatto raro, anzi rarissimo, al Sud. Unico invece, nell'Agrigentino. 

Corpo di polizia municipale unificato

Ordinariamente, i Municipi più piccoli hanno in comune - e succede, appunto, anche a Cammarata e San Giovanni Gemini - il segretario. E ci sono realtà che condividono, ad esempio, i dirigenti dell'ufficio tecnico o della ragioneria. Lo Stato, di fatto, incoraggia queste convenzioni - che servono a mettere insieme i servizi - per risparmiare e razionalizzare le risorse. Ma è raro, appunto, che si arrivi a unificare il corpo della polizia municipale. 

Cammarata e San Giovanni Gemini, grazie alla convenzione sottoscritta, sono diventati - almeno sul "fronte" della polizia municipale - un unico territorio.  

Come anticipato, il corpo unificato di polizia municipale è un po' sbilanciato: Cammarata ha 9 unità e San Giovanni Gemini ne ha una e mezza. La convenzione prevede che Cammarata adibisca altre due unità - a 12 ore settimanali ciascuno, arrivano quindi a 24 ore complessive - al territorio di San Giovanni Gemini che dovrà dal canto suo, e lo farà presto, assumere nuovi agenti della polizia municipale. 

Niente più confini fra Cammarata e San Giovanni Gemini

San Giovanni è un'isola ritagliata dentro il più grande territorio di Cammarata. D'ora in avanti, almeno per i vigili urbani, non ci sarà più alcun confine. Gli agenti della polizia municipale, è risaputo, possono esercitare i loro poteri soltanto nel Comune d'appartenenza. Con la convenzione Cammarata e San Giovanni diventano un unico Comune almeno dal punto di vista della polizia municipale, fermo restando il fatto che i due sindaci restano i riferimenti del comandante, anche se al momento in servizio ce n'è soltanto uno: quello di Cammarata. Mancando, nelle due realtà, i commissariato di pubblica sicurezza, i sindaci - di Cammarata e San Giovanni Gemini - resteranno, naturalmente autorità locale di pubblica sicurezza. 

Quello che cambia è che entrambi i paesi verranno gestiti dalla polizia municipale come se fossero un'unica città. 

Ecco come si è arrivati alla svolta

Alla decisione della convenzione si è arrivati quando, nei mesi passati, il prefetto di Agrigento Filippo Romano è stato - nel suo routinario giro fra i Comuni - in visita a Cammarata e San Giovanni Gemini. I sindaci hanno esposto i loro problemi e difficoltà, fra cui quelli appunto legati alla polizia municipale. La massima autorità governativa non ha dovuto mediare, ma ha semplicemente lanciato l'idea della convenzione.

Al Nord, il fenomeno è molto più diffuso. C'è, in particolare, un corpo unificato che è d'esempio: quello dell'unione Terre Verdiane. In quel caso si tratta di una forma associativa più avanzata che comprende tutti i Comuni attorno a Busseto. E sono una ventina i Comuni che hanno creato, con la convenzione appunto, un corpo unificato composto da ben 100 unità. Sulla base di questo esempio, anche se naturalmente in forma ridotta e ridimensionata, è stata sottoscritta la convenzione che ha creato il corpo unico di polizia municipale a Cammarta e San Giovanni Gemini.

Un esempio che potrebbe anche essere seguito, a prescindere dai campanilismi, da tante altre realtà Agrigentino che, spesso, soprattutto in occasione di eventi e manifestazioni, si "prestano" a vicenda gli agenti della polizia municipale. 

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente più confini fra Cammarata e San Giovanni Gemini: è nato il corpo unico di polizia municipale

AgrigentoNotizie è in caricamento