Cronaca

La giustizia si ferma per 3 giorni, Nicotra: "Sistemi inadeguati e diritti a rischio"

Il presidente della camera penale commenta le ragioni della protesta: "Mille intoppi nei depositi e nessuna alternativa, chi ne fa le spese è il cittadino"

"Le difficoltà tecniche nelle nuove forme di digitalizzazione del processo penale, in particolare nell'utilizzo del portale della Procura, appesantiscono il lavoro degli uffici legali e, soprattutto, rischiano di compromettere i diritti di difesa e di tutela dei cittadini".

L'avvocato Angelo Nicotra, presidente della camera penale "Giuseppe Grillo" di Agrigento, motiva così l'adesione alla protesta indetta dall'Unione delle Camere penali italiane che hanno dichiarato l'astensione dalle udienze per i primi tre giorni della settimana santa, perché "la macchina del processo penale versa in una condizione drammatica".

"Ben vengano nuove forme di digitalizzazione del processo - aggiunge Nicotra - ma che siano efficienti e funzionali, come avviene, al tribunale di Agrigento, da anni, con il civile. Purtroppo ci troviamo a fare i conti con un sistema di deposito di atti, talvolta senza alternativa, che si inceppa e non consente neppure di avere una conferma dell'avvenuto invio. La conseguenza è che il cittadino, ad esempio, si ritrova senza la certezza di avere presentato una querela entro il termine. Talvolta - aggiunge - le difficoltà sono persino per depositare una semplice nomina. Serve un provvedimento immediato per non rischiare di comprimere i diritti del cittadino".

La giustizia penale, ad eccezione di quelle attività con indagati o imputati detenuti, quindi, in sostanza si ferma fino a Pasqua per la naturale compressione dell'attività processuale del giovedì e del venerdì santo. Anche molti penalisti agrigentini, intanto, hanno seguito l'evento, in diretta sul canale yoytube di CamerepenaliTV, dal titolo "Il difensore e il processo penale telematico. Criticità e soluzioni possibili".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La giustizia si ferma per 3 giorni, Nicotra: "Sistemi inadeguati e diritti a rischio"

AgrigentoNotizie è in caricamento