rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

Cambio di denominazione delle vie cittadine, Italia Nostra: "Non cancellate la storia della città"

In particolare l'associazione evidenzia la decisione di modificare il nome di via monsignor Cognata, di cui si prospetta la beatificazione

Si registrano le prime reazioni contrarie alla decisione del Comune di Agrigento di modificare la toponomastica soprattutto di alcune vie "storiche" della nostra città.

Ad intervenire è oggi Italia Nostra, che evidenzia come sia da rivedere la scelta di eliminare via monsignor Giuseppe Cognata, che si trova nel centro storico. "Come è già stato rilevato da molti nostri concittadini - dicono in una lettera inviata al sindaco -, la figura di monsignor Cognata, del quale si prospetta la beatificazione, avrebbe meritato – e merita – il mantenimento dell’intitolazione della via a lui storicamente dedicata. Negli ultimi tempi è stato scritto parecchio su questo grande vescovo, che fu innocente vittima di calunnie per avere disturbato potenti personaggi peraltro vicini al regime fascista. Il problema, tuttavia, è di carattere più ampio e riguarda una certa distrazione nei riguardi della memoria storica, che ha indotto diverse Amministrazioni a modificare i nomi di vie del centro cittadino che avevano intestazioni molto risalenti nel tempo, particolarmente significative. Si pensi alla Via Porta di mare, poi divenuta via Pietro Nenni: la vecchia denominazione aveva un senso che richiamava la presenza dell’omonima porta medievale che si apriva, appunto, alla direzione del mare; alla via Santo Stefano, così denominata per la presenza della chiesa dedicata a questo santo; alla discesa San Francesco d’Assisi, poi divenuta discesa Lauria, e così via".

Secondo Italia Nostra, "una città che intende divenire Capitale della cultura deve tutelare la propria memoria storica, non solo promuovendo - giustamente – iniziative culturali o programmando varie azioni migliorative, ma anche curando dettagli come il mantenimento della denominazione storica delle vie; che poi dettagli non sono. Infatti la denominazione storica è parte integrante della memoria e porta con sé il ricordo delle caratteristiche peculiari di un luogo, dei suoi abitanti, di ciò che lo ha sempre caratterizzato".

L'associazione chiede quindi che venga ripristinata l'originaria toponomastica del centro storico. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio di denominazione delle vie cittadine, Italia Nostra: "Non cancellate la storia della città"

AgrigentoNotizie è in caricamento