menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il saluto alla stampa

Il saluto alla stampa

Guardia di finanza, Porzio lascia Agrigento: arriva il colonnello Massimo Sobrà

Cambio al vertice del Comando provinciale di Agrigento. Il colonnello Pasquale Porzio lascia il timone delle fiamme gialle al colonnello Massimo Sobrà. Porzio: "Di Agrigento porterò l'aspetto umano della mia esperienza". Sobrà: "Compito gravoso, ma inizio con entusiasmo"

Il passaggio di consegne è avvenuto formalmente stamani, alla presenza del generale di divisione Fabrizio Cuneo, comandante regionale della Guardia di finanza. Il colonnello Pasquale Porzio lascia il comando provinciale delle fiamme gialle di Agrigento. Al suo posto arriva il colonnello Massimo Sobrà, 45 anni, originario di Torino, ma con diverse esperienze in Sicilia.

PORZIO LASCIA AGRIGENTO. Ad Agrigento dal 2009, il colonnello Pasquale Porzio era comandante provinciale dal 2011. Era subentrato a Vincenzo Raffo, dopo aver comandato per due anni il Nucleo di polizia tributaria. Poco il tempo trascorso nella città dei templi, ma indirettamente proporzionali i risultati investigativi, come le confische dei beni alla mafia, ma anche il fondamentale meticoloso lavoro sul territorio contro la microcriminalità e l'evasione fiscale. E' uno dei "protagonisti" del processo al presidente della Provincia, Eugenio D'Orsi, ed è stato più volte ascoltato in udienza nell'ambito dell'inchiesta che vede imputato il capo dell'amministrazione provinciale.
 
"Dell'esperienza ad Agrigento – ha detto il colonnello Porzio – porterò soprattutto l'aspetto umano. Le soddisfazioni professionali sono state tante, ma i rapporti coltivati con i rappresentanti delle altre istituzioni li porterò sempre con me. In questi anni ho notato una grande coesione professionale tra i vari corpi e credo che questo sia fondamentale specie in un territorio che ha bisogno di tante attenzioni, come quello di Agrigento".
 
BENVENUTO COLONNELLO SOBRA'. Massimo Sobrà prende il testimone con tanto entusiasmo, ma non nasconde che si tratta di "una responsabilità gravosa. Assolvo nel miglior modo il compito, rivolgendo innanzitutto un ringraziamento al collega Porzio. Conosco la Sicilia e sono contento di ritornarvi".
 
Massimo Sobrà, 45 anni, sposato, padre di due figli, ha già calcato le caserme siciliane di Marsala e Palermo, ma il suo curriculum parla anche di esperienze a Forlì e Roma. E' nato a Torino, ma si definisce un innamorato della Sicilia. Lui da oggi prende le redini del Comando provinciale della Guardia di finanza di Agrigento. 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento