menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Cambiano le regole per il conferimento dei rifiuti: scoppia la polemica

In molti temono che la stretta annunciata in questi giorni dall'Amministrazione comunale possa nei fatti portare alla crescita del fenomeno delle discariche abusive

L'annuncio era arrivato a "sorpresa" a firma dell'assessore all'ecologia Aurelio Trupia: dal prossimo 15 gennaio non saranno più raccolti i rifiuti che non verranno conferiti attraverso i mastelli.

Un passo che il Comune ha ritenuto di compiere (in realtà in continuità con il passato) nella speranza di migliorare la qualità del rifiuto e diminuire l'abbandono della spazzatura ma che, secondo molti, potrebbe portare a conseguenze tutt'altro che positive. Tra gli scettici (pur ravvisando la bontà dell'idea) c'è l'ex assessore ai rifiuti Nello Hamel.

Rifiuti, stretta sui controlli: dal 15 gennaio stop alla spazzatura senza mastello

"Più volte - scrive - ho tentato di attuare questa metodologia, cioè raccogliere solo quello che veniva conferito con i mastelli, ma ogni volta ci si scontrava con un problema: se si attua questo sistema e gli operatori lasciano davanti le case almeno il 25 per cento dei dei rifiuti mon conferito regolarmente cosa si dovrà fare? Si lasceranno per settimane abbandonati davanti casa? Si farà una raccolta straordinaria per eliminare il problema? Si chiederà agli utenti di ritirare i sacchi e di riportarveli a casa? Non è un problema da poco - continua Hamel - e si rischia di creare un grande disagio. Apprezzo la buona volontà di fare un nuovo tentativo, ma sono molto dubbioso sul risultato finale".

Obiezioni fondate e articolate a partire da un fatto che è certo: in passato questa strategia ha funzionato solo molto relativamente, non solo per la difficoltà effettiva ad individuare i colpevoli, ma anche perché oggi ci sono tanti cittadini che al momento sono sprovvisti di mastelli perché danneggiati durante la raccolta e mai sostituiti. A questo si aggiunge il fatto che i mastelli (come nel caso dell'umido) sono troppo piccoli per contenere tutto il rifiuto prodotto. Che accadrà in questo caso?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazione Covid, parte il servizio di prenotazione con Postamat

Attualità

Rifacimento della via Archeologica, consegnati i lavori

Attualità

Solidarietà, via al progetto: "In Strada con i senza... niente"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento