Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

"Non è stato trovato in casa di notte": violata la sorveglianza speciale, denunciato

Il ventenne disoccupato forse pensava che non ci sarebbero stati controlli. Si sbagliava perché la pattuglia dell’aliquota Radiomobile la verifica l'ha fatta all’1,45

Avrebbe dovuto, per effetto della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con divieto di uscire di casa nelle ore notturne, restarsene all’interno della sua abitazione. Il provvedimento del 2018 del tribunale di Sorveglianza di Agrigento era del resto chiaro: obbligo di soggiorno nel Comune di residenza e divieto di uscire dalle ore 20,30 alle 7 dell’indomani mattina. Divieto di cui però il romeno ventiduenne ha voluto infischiarsene.

Forse contava che quella notte non ci sarebbero stati controlli. Si sbagliava, e di grosso, però perché la pattuglia dell’aliquota Radiomobile della compagnia di Canicattì quel controllo lo ha effettuato e all’1,45 il giovane disoccupato non è stato trovato in casa. E’ stata, inevitabilmente, informata la Procura della Repubblica di Agrigento e il romeno è stato deferito per la violazione della misura di prevenzione alla quale era appunto sottoposto. Non è escluso, ma non ci sono conferme istituzionali al riguardo, che possa essere stato già chiesto – è la prassi del resto – un aggravamento della misura alla quale è appunto sottoposto, specie, ma non ci sono conferme al riguardo, se questa non è stata la prima violazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non è stato trovato in casa di notte": violata la sorveglianza speciale, denunciato

AgrigentoNotizie è in caricamento