Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Traffico illecito di rifiuti, via libera alle intercettazioni del processo "Sepultura"

I giudici incaricano un perito per le trascrizioni, sul banco degli imputati i vetici della società che gestiva la discarica di Camastra e delle altre imprese che operavano nel sito

foto archivio

Sarà il perito Gaetano Sanzone a trascrivere le intercettazioni. Completato il lavoro, che inizierà il 12 maggio, riferirà in aula all'udienza del 14 settembre. È entrato nel vivo il processo scaturito dall'inchiesta "Sepultura" che ipotizza un vasto traffico e smaltimento illecito di rifiuti nella discarica di contrada Principe, a Camastra.

Trentacinque gli imputati. Al centro dell’inchiesta ci sono i vertici della A&G srl, società con sede a Camastra che si occupa della gestione del sito.

Agli imputati (difesi, fra gli altri, dagli avvocati Leonardo Marino, Lillo Fiorello, Alessandro Baio e Claudio Gallina Montana) si contesta di avere smaltito illecitamente, nella discarica di Camastra, rifiuti speciali di ogni tipo, anche pericolosi. Nella lista, fra gli altri, l’attuale presidente dimissionario di Girgenti Acque, Marco Campione e il suo predecessore Giuseppe Giuffrida. Fra le persone finite sotto accusa, ci sono il presidente della "A&G" Donato D’Angelo, il direttore tecnico Calogero Alaimo, il consigliere Salvatore Alaimo, il presunto direttore tecnico “di fatto” Alfonso Bruno e Pasquale Di Silvestro, assunto con lo stesso incarico.

Nella lista, fra gli altri, anche l’amministratore delllo studio chimico ambientale Giuseppe Daniele Pistone; gli amministratori dell’impresa “Fratelli Cultrera”, Giuseppe, Antonio e Massimo Cultrera e una serie di imprenditori, titolari di attività che avrebbero conferito illecitamente nella discarica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico illecito di rifiuti, via libera alle intercettazioni del processo "Sepultura"

AgrigentoNotizie è in caricamento