Smaltimento illecito nella discarica di Camastra, chiesti 34 rinvii a giudizio

I pm della Dda chiedono il processo per i responsabili delle ditte che operavano nel sito

I pm della Dda di Palermo, Geri Ferrara e Francesco Gualtieri, hanno chiesto 34 rinvii a giudizio nell'ambito delle indagini sullo smaltimento illecito dei rifiuti nella discarica di Camastra che, nel dicembre del 2017, è stata posta sotto sequestro. Quarantatrè, in tutto, gli imputati fra persone fisiche e giuridiche.

Nella lista, fra gli altri, l’imprenditore Marco Venturi, legale rappresentante del laboratorio di analisi Sidercem, accusato di avere redatto delle certificazioni non veritiere per consentire al titolare di uno stabilimento di conferire nella discarica di Camastra dei rifiuti che non potevano essere smaltiti. E poi ancora l’attuale presidente dimissionario di Girgenti Acque, Marco Campione e il suo predecessore Giuseppe Giuffrida. L'udienza preliminare è in programma l'8 ottobre davanti al giudice Filippo Serio. 

Fra i reati contestati, il traffico illecito dei rifiuti, il falso e la corruzione. Dopo l’avviso di chiusura dell’inchiesta, i pm hanno effettuato una “scrematura” degli indagati, tagliando fuori dall’inchiesta i vertici della Raffineria di Gela e di Reti ferroviarie italiane, ritenendoli estranei ai fatti e chiedendone l’archiviazione. All’udienza preliminare, i difensori (fra gli altri, gli avvocati Leonardo Marino, Lillo Fiorello, Alessandro Baio e Claudio Gallina Montana), potranno scegliere eventuali riti alternativi come l’abbreviato o il patteggiamento. In caso contrario sarà il giudice a decidere se disporre il rinvio a giudizio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il colpo in banca da oltre 50mila euro, la banda dal gip: uno dei banditi aveva distintivo dei carabinieri

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • L'incidente di Canicattì, le ferite erano così gravi da uccidere la 35enne?

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento