rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cronaca Camastra

"Detenzione illecita di armi e ricettazione", assolto Giuseppe Meli

La sentenza è stata emessa oggi dal giudice Rosanna Croce. Il Pm, durante la sua requisitoria, aveva invece chiesto la condanna a tre anni

Il giudice Rosanna Croce ha assolto Giuseppe Meli, 47 anni, di Camastra, dall'accusa di detenzione illecita di armi e ricettazione. Il Pm, durante la sua requisitoria, aveva invece chiesto la condanna a tre anni. La difesa, rappresentata dall'avvocato Santo Lucia, ha provato che l'imputato - durante l'intercettazione telefonica - stava parlando di alcuni documenti di lavoro: in particolare di un funerale che doveva fare. 

"Detenzione di armi", Giuseppe Meli torna libero  

 Giuseppe Meli è figlio del presunto boss di Camastra Rosario Meli. Il processo che si è concluso oggi con l'assoluzione dell'imputato è una costola del processo "Vultur". Durante le indagini della Squadra Mobile, dopo delle intercettazioni fatte dagli investigatori sono scattate delle perquisizioni. E in casa di una parente dell'indagato sarebbe stata trovata una pistola calibro 7,65, delle fondine e delle munizioni. 

La difesa ha provocato che l'imputato stava parlando di documenti di lavoro e non di armi. E' arrivata, dunque, l'assoluzione piena. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Detenzione illecita di armi e ricettazione", assolto Giuseppe Meli

AgrigentoNotizie è in caricamento