menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La scientifica al lavoro

La scientifica al lavoro

Lo conferma anche l'autopsia, l'anziano è morto per infarto

Il pensionato era stato rinvenuto cadavere nella sua abitazione mercoledì sera. Sul corpo non c'erano segni di violenza, ne tracce di effrazione sulla porta di ingresso

Ora anche l’autopsia conferma quanto emergeva dalle indagini dei carabinieri della compagnia di Licata: l’anziano di Camastra rinvenuto cadavere mercoledì sera è deceduto per un infarto.

L’esame autoptico è stato eseguito oggi nell’obitorio dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento ed il medico legale incaricato dal sostituto procuratore Silvia Baldi, avrebbe confermato che a causa la morte del pensionato è stato un collasso cardiocircolatorio. Le esequie funebri dell’anziano saranno celebrate domani a Camastra.

L’uomo, come si ricorderà, era stato rinvenuto nella camera da letto, riverso a terra, ed accanto a lui c’era qualche macchia di sangue. La vicenda si era tinta di giallo, considerato che le cause del decesso non apparivano subito chiare. Sul corpo dell’uomo, però, non c’erano tracce di violenza, ne segni di effrazione sulla porta di casa. Il medico legale che aveva eseguito la prima ispezione cadaverica aveva ipotizzato la morte per infarto. Ora è arrivata la conferma dall’esame autoptico.

Nell’abitazione dell’uomo, come è noto, sia mercoledì sera, sia giovedì, hanno lavorato i Ris di Messina e ciò lascia presupporre che, comunque, le indagini avranno un seguito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento