rotate-mobile
Gran caldo / Caltabellotta

L'inferno di Caltabellotta: l'incendio uccide 100 pecore e incenerisce 3mila alberi di ulivo

Al momento, si parla di una cinquantina di ettari di macchia Mediterranea carbonizzati. Sono ancora al lavoro canadair ed elicotteri, nonché pompieri e uomini della Forestale

Circa 100 pecore, praticamente un intero gregge, sono rimaste uccise a causa dello spaventoso incendio che sta distruggendo le campagne di Caltabellotta. Al momento, si parla di una cinquantina di ettari di macchia Mediterranea carbonizzati. Sui terreni anche 3mila alberi di ulivo.

Caltabellotta, già ieri mattina, in località Callisi, erano intervenuti due elicotteri e due canadair per cercare di circoscrivere un fronte di fuoco di oltre 700 metri. Poi, a causa del vento, è stato l'inferno.  

Fronte di fuoco di 700 metri minaccia il bosco, due canadair e altrettanti elicotteri al lavoro

Sono ancora attualmente al lavoro diverse squadre dei vigili del fuoco e della Forestale, ma anche due canadair e altrettanti elicotteri. L'emergenza pare sia stata fronteggiata, ma sono in corso perlustrazioni e ricognizioni per spegnere eventuali focolai ed evitare che, con il calar del sole, l'incendio possa tornare a riesplodere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'inferno di Caltabellotta: l'incendio uccide 100 pecore e incenerisce 3mila alberi di ulivo

AgrigentoNotizie è in caricamento