Giovedì, 18 Luglio 2024
Medicina Ambientale

Caldo record anche nell'Agrigentino, i medici Sima lanciano l'allarme

Il presidente Alessandro Miani: "Temperature eccessivamente elevate possono provocare disturbi lievi come crampi, svenimenti, edemi, ma anche problemi gravi, dalla congestione alla disidratazione, aggravando le condizioni di salute di persone con patologie croniche preesistenti"

Il caldo record che investirà da oggi la Sicilia, con la colonnina che potrebbe raggiungere in settimana i 40 gradi ad Agrigento e Siracusa, e i 39 gradi a Catania e Ragusa, rappresenta un serio pericolo per la salute, specie per soggetti più fragili come anziani, bambini e cittadini con patologie preesistenti. Lo affermano gli esperti della Società Italiana di Medicina Ambientale (Sima) che lanciano oggi l'allarme circa le ripercussioni del repentino rialzo delle temperature sul corpo umano.

Agrigento entra nella morsa del caldo, mercoledì da bollino arancione: attesi 36 gradi

"Il caldo eccessivo determina problemi sanitari in quanto può alterare il sistema di regolazione della temperatura corporea - afferma il presidente Sima, Alessandro Miani - . Il corpo umano si raffredda attraverso la sudorazione, ma in determinate condizioni ambientali questo non è sufficiente: una umidità eccessiva impedisce al sudore di evaporare, con il calore corporeo che aumenta rapidamente e può arrivare a danneggiare organi vitali e il cervello. Temperature eccessivamente elevate possono provocare disturbi lievi come crampi, svenimenti, edemi, ma anche problemi gravi, dalla congestione alla disidratazione, aggravando le condizioni di salute di persone con patologie croniche preesistenti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldo record anche nell'Agrigentino, i medici Sima lanciano l'allarme
AgrigentoNotizie è in caricamento