Presa di mira la macchina di una commerciante, la donna viene ricevuta dal sindaco

Sarà avviata una manutenzione straordinaria delle telecamere che dovranno garantire la massima copertura della sorveglianza nella zona

Il sindaco Lillo Firetto ha ricevuto questa mattina in Comune la commerciante agrigentina che nelle ultime ore è rimasta vittima di un'aggressione da parte di avventori di locali della movida mentre stava attraversando in auto la via Atenea. L'episodio, denunciato alla Questura dalla vittima e ripreso dalla stampa, è stato stigmatizzato dagli abitanti del centro storico riuniti in un comitato spontaneo.

Follia in via Atenea, l'auto di una donna presa di mira con calci e pugni

Il sindaco Firetto a seguito dell'episodio ha chiesto che siano intensificati i controlli nelle ore notturne in centro città coinvolgendo in questa richiesta il Comitato per la Sicurezza e l'ordine pubblico per una gestione più adeguata della movida in via Atenea e negli altri luoghi di aggregazione serale.

Sarà avviata una manutenzione straordinaria delle telecamere che dovranno garantire la massima copertura della sorveglianza nella zona. La donna, dopo che dei giovani avevano preso a calci e pugni la sua macchina, si era detta "terrorizzata". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta di malaria a 44 anni dopo una vacanza in Nigeria

  • Incidente sul lavoro: si ribalta il trattore e muore un 53enne

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Il mondo di un agrigentino a Budapest, Gero Miccichè: "Io e la Disney, una grande emozione"

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Cliente preleva allo sportello e si accorge dell'incendio in banca: chiusa piazza per ore

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento