rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Fontanelle

Cade a causa di dissesti sul marciapiede e mancanza di illuminazione: Comune portato davanti al tribunale

Il sindaco ha autorizzato la costituzione in giudizio, ma anche la chiamata in causa dell’Asp assieme al medico che ha operato la donna

Cade – era il 6 dicembre del 2019 - a causa di alcune mattonelle mancanti sul marciapiede e della scarsa illuminazione. Resta ferita e finisce in ospedale. Adesso, a distanza di quasi due anni, il Comune di Agrigento è stato citato – per quell’incidente verificatosi in via Butera nel quartiere satellite di Fontanelle – davanti al tribunale.

L’agrigentina, che per quella caduta riportò delle lesioni, chiede il risarcimento dei danni, compreso quello biologico del sette per cento. La somma complessiva che la donna ha chiesto non è stata però, in barba al principio di trasparenza degli atti di palazzo dei Giganti, nel provvedimento (una determina sindacale) con il quale il primo cittadino Franco Micciché ha autorizzato la costituzione in giudizio dell’ente. Il Municipio non ci sta a farsi riconoscere quale responsabile dell’incidente, né dunque a pagare il risarcimento danni avanzato dall’agrigentina. Il sindaco ha autorizzato la costituzione in giudizio appunto, ma anche la chiamata in causa dell’Asp assieme al medico che ha operato la donna.

L’incarico di difesa e rappresentanza dell’ente è stato affidato al funzionario specialista Agata Vecchio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade a causa di dissesti sul marciapiede e mancanza di illuminazione: Comune portato davanti al tribunale

AgrigentoNotizie è in caricamento